Gucki Fuorisalone Guide 2017

Terzo giorno di Fuorisalone. Oggi inizio da Zona Tortona. Prima tappa da delle care amiche che in Via Vigevano ospitano Cullami, una esposizione di culle trasformabili. Bellissima questa culla che diventa divano! BraveArt factory, Via Vigevano 41.

Third day at Fuorisalone. Today I’m starting from Zona Tortona. First stop-over in Via Vigevano to visit my dear friends that host the exhibition Cullami, cradles that change into something else. Very nice this one that become a sofa! BraveArt factory, Via Vigevano 41.

DSC_0003

Via Tortona. Da qui tutto il Fuorisalone è partito ma ora ne rimane poca traccia. A mio parere si può saltare bellamente tutta la via fino al SuperStudio.

Via Tortona. The Fuorisalone started here but now there are few traces. I think you can jump directly to the Superstudio.

map

Lo Spazio Ex Ansaldo davvero atipico. E’ un mercatino, non credo che il Fuorisalone sia la sua collocazione corretta. Scenografica l’installazione sempre all’Ex Ansaldo di Slide (oltre il “mercatino”).

In the Ex Ansaldo location there is a very weird event. It’s a market, I don’t think it fits during the Fuorisalone. Impressive and colored the Slide installation in Ex Ansaldo (farther the “market”).

DSC_0022

Superstudio. Via Tortona 27. Molte esposizioni, alcune interessanti altre meno. Per entrare bisogna registrarsi, se avete un biglietto da visita la procedura sarà molto più rapida. San Pellegrino, sponsor del Superstudio organizza nel cortile una lezione di cucina con uno chef. Non si capisce bene perchè sia stato messo su un palco altissimo tipo balcone papale…

Superstudio. Via Tortona 27. There are several exhibitions here, some more interesting than others. To enter here you have to register, if you have a business card it’s more easy and quick. San Pellegrino, Superstudio partner, has organized a cooking lesson with a chef. I dont’ get why they put him on a very high stage, like the Pope’s balcony…

DSC_0029

All’ingresso c’è subito la mostra del design francese: Les talents francais du design.

At the entrance you can find the France Design exhibition. Les talents francais du design.

DSC_0032

Interessante l’esposizione tailandese del Department of International Trade Promotion.

The exhibition of Thai design by the Department of International Trade Promotion it’s interesting.

DSC_0041

Docce intelligenti, decorazioni modulari.

Intelligent shower, modular wall art.

DSC_0036

DSC_0043

Da Alcantara ci sono i coni modulari (in alcantara) di Nendo presenti anche nel basement dell’esposizione di Cos.

Alcantara: there are the modular cones  (in alcantara) by Nendo that I’ve seen also in the basement of the Cos exhibition.

DSC_0046

Grande attenzione alla stampa 3D, gioielli e piccoli oggetti. Sono esposte anche delle stampanti in azione.

3D print is very popular, jewels and little objects. You can also see some printers working.

DSC_0051

DSC_0063

DSC_0055

Altro spazio che riunisce più esposizioni è la location Opificio 31, via Tortona 31. Qui si trova dal design brasiliano ai giovani di Meet & Matter by Tuttobene, tra cui segnalo Fridayproject+Alice Spadaro.

Opificio 31, via Tortona 31, it’s another location with many events. Here you can find Brazilian design, young designer at Meet & Matter by Tuttobene, I like very much Fridayproject+Alice Spadaro work.

DSC_0070

DSC_0071

La formula del “market” (di piccoli pezzi di design) funziona, bella la collezione di borse e zaini di Essent’ial by Paola Navone.

The “market” (of design products) has real success, very nice the collection by Paola Navone for Essent’ial.

DSC_0079

Spazio Visconti, Via Tortona 58: Tokyo imagine. Tokyo designers weeks in Milan.

Spazio Visconti, Via Tortona 58: Tokyo imagine. Tokyo designers weeks in Milan

DSC_0080

DSC_0083

DSC_0086

DSC_0089

Via Savona. E qui direi “Meno via Tortona, più via Savona!”. Indipendent Hub, via Savona 53. Molti progetti interessanti, le lampade Fantasia di DesignmidProgetto Semplice – Oggetto inutile di Desart Casa, un tavolino/appendino e tanto altro. Si evolve, si prende e si sposta, si muove con noi, una sorta di nuovo amico! Bellissimi anche i tessuti e cuscini sempre Desart Casa interamente realizzati a mano, dalla stampa alle cuciture.

Via Savona. And I would like to add “Less via Tortona, more via Savona!”. Indipendent Hub, via Savona 53. Here you can find many interesting products such the Fantasia lamps by DesignmidEasy project – Useless object di Desart Casa, a small table/hook and so much more. It can evolve itself, you can take it and move it, it comes with you, a kind of a new friend! Very nice also textiles and pillow by Desart Casa, they are entirely made by hand.

DSC_0095

DSC_0097

Molto divertente e giocoso anche il tavolino di Zanocchi & Starke.

It’s also very funny and playful the small table by Zanocchi & Starke.

DSC_0099

Altro evento da non perdere è il bellissimo allestimento di Moooi, via Savona 56 (proprio di fianco a Samsung dove potete fare un giro se siete appassionati di elettrodomestici esplosi). Moooi è stata fondata nel 2001 da Marcel Wanders and Casper Vissers. “Mooi” in olandese significa “bellissimo” e questa è la giusta descrizione della loro spettacolare installazione. Il tutto è completato da suggestive e grandi immagini di Massimo Listri.

You have not to miss the installation by Moooi, via Savona 56 (right side by side with Samsung… you can take a look if you are enthusiastic of blown up washing machines) . Moooi was founded in 2001 by Marcel Wanders and Casper Vissers. “Mooi” in Dutch means “beautiful” and this is the right word to define their installation. Massimo Listri’s images complete the installation.

DSC_0107

DSC_0104

DSC_0109

Finito il giro in Zona Tortona vado in fiera a Rho per vedere il Salone Satellite. Da Cadorna sono circa 15 minuti di metropolitana, linea rossa. L’ingresso al Salone Satellite è gratuito e si può entrare dall’ingresso Cargo 4. Ora, ve lo devo dire. Non tentate l’impresa a piedi. C’è un autobus “Circolare esterna” gira tutto attorno alla fiera. Aspettate quello! Gente è quasi morta nell’epico tentativo di andare a piedi. Io sono tra quelli. Qui potete vedere chi non ce l’ha fatta.

After Zona Tortona I went to Rho Fiera to visit the Salone Satellite. 15 minutes by metro from Cadorna, red line. The entrance to the Salone Satellite is free and you have to enter from entrance Cargo 4. Now, I have to tell you. Do not take your chance to go by feet. There is a shuttle “Circolare esterna”, wait for that! Some people is almost die walking around the Rho Fair! I did! You can see here an image of whom that didn’t make it!

foto

Comunque, eccomi al Salone Satellite!

However, here I am at the Salone Satellite!

DSC_0183

 

E’ la mia prima volta al Salone Satellite e ho visto cose molto interessanti. Qui ci sono i giovani designer. Il Satellite è stato creato 16 anni fa da Marva Griffin per mettere in contatto i giovani designer con le aziende.

This is my first time at Salone Satellite and I’ve seen many interesting things. Here there are young designer. The Satellite was founded 16 years ago by Marva Griffin to facilitate contact between young designer and business. 

DSC_0118

La cosa che mi è piaciuta di più è questo mobile di EunMyung Soh. Progetto molto semplice e quindi geniale. Struttura in legno e interamente coperto da elastici colorati che permettono di chiuderlo ma anche di aprirlo!

This piece of furniture by EunMyung Soh is what I liked most. Very simple project and so clever! Wooden structure with elastic bands, with them you can close it and also open it!

DSC_0115

Interessanti anche gli stand di Leko, Aust & Amelung, lampade di cartone di Dmitry Litz for Wishnya, mobili origami di Mariko Tsujimoto.

Very interesting booths by LekoAust & Amelung, cardboard lamps by Dmitry Litz for Wishnya and origami furniture by Mariko Tsujimoto.

DSC_0122

DSC_0121

DSC_0133

Bellissimi i lampadari che sembrano innevati del giapponese Sayoko, e le lampade da terra di Viichendesign.

Beautiful lamps by Sayoko, they seem having some snow, and I loved that one by Viichendesign.

DSC_0136

Davvero belle le creazioni di Dossofiorito, due ragazzi di Verona, espongono vasi che uniscono l’approccio umano alla natura.

Dossofiorito creations are really beautiful. They are two Italian guys from Verona, their vases are a unique approach to nature.

DSC_0124

DSC_0125

Molto divertente il sistema di scarpe Fondue by Satsuki Ohata, una sorta di resina che asciugando sul piede diventa una calzatura del tutto ergonomica.

Very funny Fondue slipper by Satsuki Ohata, a kind of polymer that drying on foot becomes a totally ergonomic shoe.

DSC_0138

Bellissimi arredi di Meike Langer – Karoline Fesser; Swedish Ninja; lampade rubinetti di Imagine; scatole pastello di Kaschkasch; sgabelli Playmobilia di Tania da Cruz ispirati ai giochi per bambini.

Beautiful furniture by Meike Langer – Karoline FesserSwedish Ninja; tap water lamps by Imagine; pastel tones boxes by Kaschkasch; Playmobilia stools Tania da Cruz inspired by toys for children.

DSC_0143

DSC_0142

DSC_0171

DSC_0164

Giocosi e ingannevoli i complementi di arredo di Yoy.

Playful and deceptive the furniture by Yoy.

DSC_0175

Ho visto la premiazione del Design Report Award 2014, Marva Griffin in prima fila (di fianco a me! L’avevo anche incontrata in un volo per Miami… andavamo entrambe a Design Basel Miami… vorrà pur dire qualcosa!) faceva davvero il tifo! Ogni premiato riceveva un incoraggiante “bravo”!! Molto bello! Dossofiorito ha ricevuto una menzione speciale mentre i vincitori sono stati i belghi Levi Dethier & Sarha Duquesne. La motivazione della giuria è stata proprio l’ordinarietà dei materiali, l’idea semplice, il fatto che si possano produrre facilmente e vendere a un prezzo contenuto. Temi importanti in un premio di una fiera che promuove il design verso la produzione industriale.

I was present at the award ceremony of the Design Report Award 2014, Marva Griffin was in first row (side by side with me! We met each other also on a flight to Miami… we were going to Design Basel Miami… this has to mean something!), she supported every designer screaming “bravo”! Very nice! Dossofiorito received a special mention, the winners are Levi Dethier & Sarha Duquesne from Belgium. The jury chose them because of ordinary material, simple idea, their products could be produce easily and sell at affordable price. These are important themes in a prize of a fair that promote young design to business.

DSC_0147

DSC_0150

DSC_0182

DSC_0152

DSC_0161

DSC_0180

Questa è una settimana speciale e per l’occasione anche domani, sabato, ci sarà un post: il racconto di cosa sto vedendo oggi! Vi anticipo solo che sono in centro!

This is a special week and so I’ll post tomorrow that it’s Saturday too. I’ll tell you what I’m seeing today! I just can tell that I’m in the center of the city!

Enjoy!